Selvaggia Lucarelli deferita dal Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia

La giornalista è accusata di avere violato la Carta di Treviso. I dettagli.

Selvaggia Lucarelli (dalla sua pagina Facebook)

Selvaggia Lucarelli, giornalista e blogger, è stata deferita dal consiglio dell’ordine dei giornalisti della Lombardia al consiglio di disciplina territoriale.

Stando a quanto appreso dall’Agi e riportato da Sky Tg 24, alla Lucarelli viene contestato di avere reso possibile l’identificazione di suo figlio minorenne a mezzo stampa, violando la Carta di Treviso, in relazione alla contestazione del ragazzo, quindicenne, nei confronti di Matteo Salvini durante l’iniziativa leghista di domenica scorsa a Milano.

Infatti, come riportato da Selvaggia Lucarelli sul suo seguitissimo profilo di Facebook, dove ha condiviso un articolo di TPI, dedicato alla vicenda, nella giornata di domenica 5 luglio Leon Pappalardo, che stava facendo colazione con la madre nel bar sotto casa, si è avvicinato a un antistante gazebo della Lega e ha accusato Salvini di essere razzista e omofobo.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Selvaggia Lucarelli contro Valeria Marini.