Senatrice Conzatti passa da Berlusconi a Renzi: “L’unica scelta che potevo fare”

La senatrice trentina ha spiegato il motivo per cui ha abbandonato Forza Italia e ha aderito al progetto del politico toscano.

La senatrice Conzatti.

Pronti, via. E una senatrice di Forza Italia ha scelto di abbandonare Silvio Berlusconi e di passare con Matteo Renzi.

Si tratta di Donatella Conzatti di Rovereto (Trento) che, intervistata dal Corriere della Sera, ha motivato così il suo passaggio a Italia Viva:

“La mia è una scelta politica. L’unica che potevo fare”. Con Forza Italia “credevo possibile fare assieme una politica europeista, moderata, liberaldemocratica, degasperiana come mia tradizione” ma “dopo il voto è cambiato tutto”.

Ciò perché “il centrodestra era una sfida, con la Lega al 35% è diventato un monopolio del sovranismo di Matteo Salvini”.

La senatrice ha votato no alla fiducia al governo M5S – PD. Stava pensando di passare al Gruppo Misto quando ha visto nascere “un progetto nuovo come quello di Renzi”, da cui si è sentita subito attratta.

Per la Conzatti, poi, potrebbe non essere l’unica a fare il suo stesso passaggio ma “nel medio periodo” e soprattutto “se cambierà la legge elettorale”.

La politica trentina ha ammesso di non avere parlato della sua scelta a Silvio Berlusconi ma ha promesso che gli spiegherà presto le ragioni della sua scelta.

Come raccontato ieri su Vocecontrocorrente.it, l’addio della Conzatti ha suscitato vari commenti negativi, tra cui quello durissimo del senatore forzista Maurizio Gasparri che sui social media ha scritto: “Tradire gli elettori resta un pessimo comportamento, sempre. Nulla lo giustifica“.

Leggi anche: Berlusconi a Renzi: “Gli auguro di avere successo”.

Da SaluteLab: Scoperto il motivo per cui alcuni di noi sono mancini.