Senza mascherine sul bus: pestano a sangue l’autista che li ha ripresi

Il fatto è avvenuto a Ivrea.

autista di bus pestato a sangue per aver ripreso dei ragazzi senza mascherine

Violenza assurda su un autobus a Ivrea: nel pomeriggio del 24 giugno, un gruppo di ragazzini ha aggredito l’autista di un bus urbano Gtt. Gli adolescenti si sono accaniti sul conducente del mezzo e anche su un cittadino che, accortosi della situazione, si era avvicinato con lo scopo di venire in aiuto all’autista.

LEGGI ANCHE: Autista di scuolabus riposerà in una bara uguale al suo mezzo

Il diverbio per la mancanza di mascherine

Il diverbio che ha portato al pestaggio è stato innescato dall’osservazione fatta dall’autista ai giovani in merito alla mancata osservanza dell’obbligo di indossare le mascherine. Come riferito dal quotidiano La Stampa, il gruppo si era già scontrato con il conducente del bus già il giorno prima.

Come ricostruito dalla testata torinese, il gruppo di giovani è salito sul mezzo pubblico all’altezza di Porta Vercelli. A seguito dell’ennesimo richiamo per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale ormai diventati parte integrante della nostra quotidianità, i giovani si sono scatenati contro il malcapitato autista.

Il conducente ha fermato il mezzo per tentare di difendersi. A nulla è valsa questa manovra: l’autista, infatti, è stato colpito al volto da uno dei giovani. Come sopra ricordato, un passante che ha assistito alla scena si è avvicinato e ha contattato il 112. Purtroppo, i membri della baby gang hanno usato violenza anche nei suoi confronti, riuscendo, successivamente, a far perdere le proprie tracce.

LEGGI ANCHE: Roma: autobus contro pedone: il motivo? L’autista non voleva far salire i cani