Sette bambini si buttano nel fiume per salvare un amico: tutti morti

La tragedia ha avuto luogo nella città di Mixin.

Tragedia in Cina, dove otto bambini hanno perso la vita in un fiume situato nel sud-ovest del Paese. A rendere nota la notizia ci hanno pensato i media del Paese orientale. Secondo quanto riportato da questi ultimi, tutto sarebbe partito da un incidente: uno dei bimbi sarebbe caduto nel fiume e gli altri si sarebbero subito buttati in acqua per salvarlo. L’epilogo, come sopra accennato, è stato terribile. I piccoli sono infatti annegati tutti.

LEGGI ANCHE: In Cina si continua a vendere la carne di cane arrosto

La tragedia nella città di Mixin

Come svelato da diversi media cinesi, la tragedia appena descritta ha avuto luogo nella città di Mixin, centro urbano poco lontano dalla metropoli di Chongqing. I bambini, si sarebbero avventurati fino al fiume che ha spezzato loro la vita per giocare assieme.

Secondo quanto si può leggere sulle testate cinesi e non solo, i soccorsi sono riusciti a recuperare tutti i corpi dei piccoli a seguito di una complessa operazione di ricerca avviata dalle autorità del distretto di Tongnan.

Il recupero delle salme ha avuto a quanto pare fine nella mattinata. I dati di questo dramma vanno ad aggiungersi a un quadro a dir poco preoccupante: secondo le stime OMS, l’annegamento rappresenta infatti la principale causa di morte tra gli under 14 in Cina.

LEGGI ANCHE: Colpito da un ramo mentre pota un pino: morto operaio nel leccese