Sfonda la porta di vetro durante una lite e muore dissanguato

È successo a Rivergaro, in provincia di Piacenza.

Dramma a Rivergaro, in Valtrebbia, in provincia di Piacenza, in Emilia Romagna.

Un ragazzo di 28 anni, originario di Lecce, ha sfondato con un calcio il vetro di una porta di casa, quella della stanza da letto, durante una lite con la fidanzata convivente, e un frammento di vetro gli ha accidentalmente reciso un grosso vaso sanguigno della gamba.

Il 28enne è morto quindi dissanguato. Sul posto del drammatico incidente sono intervenuti i soccorsi del 118 e il giovane è deceduto poco dopo il trasporto d’urgenza all’ospedale di Piacenza.

Accertamenti in corso da parte dei carabinieri di Rivergaro per chiarire i motivi all’origine del diverbio tra la coppia, entrambi operatori sanitari.

La fidanzata del 28enne è stata portata in ospedale, sotto shock per l’accaduto.

LEGGI ANCHE: Anziano in lacrime su una panchina, non mangiava da 3 giorni.