Shock a Rimini: donna stuprata e fidanzato picchiato

È terribile quanto accaduto la notte scorsa sulla spiaggia di Rimini, sulla battigia del bagno 130.

Una donna è stata ripetutamente stuprata da quattro uomini davanti al fidanzato.

Lui, invece, è stato aggredito, picchiato e rapinato.

La Polizia sta dando la caccia a quattro uomini, forse stranieri.

Le vittime sono due turisti polacchi, ricoverati in ospedale.

La zona dell’aggressione è stata setacciata dalla scientifica.

Il Comune di Rimini ha parlato di “un episodio terribile che sconvolge per la sua brutalità e bestialità“.

Come si legge su Ansa.it, “la coppia, quando è stata aggredita, si era probabilmente appartata da poco per un po’ d’intimità sotto le stelle in un luogo poco illuminato. Erano stesi sui lettini del bagno a scambiarsi effusioni quando i quattro sono comparsi dal nulla, aggredendoli. È successo intorno alle 4 e l’allarme è scattato quando alcuni passanti, vedendo la coppia insanguinata e sotto choc camminare sul lungomare, hanno chiamato la polizia“.

Il giovane – continua l’agenzia di stampa – dovrebbe essere dimesso a breve dal Pronto Soccorso, per essere sentito nuovamente in Questura con l’ausilio di un interprete, anche se parlerebbe correntemente inglese. Sequestrati gli indumenti della ragazza, tra cui i pantaloncini corti che indossava al momento dello stupro. Per lei è stato immediatamente attivato il protocollo sanitario previsto in caso di violenza sessuale e l’assistenza psicologica“.