Shock in Brianza: a 10 anni faceva uso di cocaina

La scoperta in ospedale dove la piccola era stata portata dai genitori al culmine di una crisi di nervi.

Una famiglia sotto shock: a soli 10 anni faceva uso di cocaina. Ad accorgersi della cosa (e senza ombra di dubbio) sono stati i medici dell’ospedale di Monza.

La bambina è arrivata in ospedale a causa dell’ennesimo inspiegabile scatto di ira. Negli ultimi tempi, infatti, la ragazzina era diventata aggressiva senza alcun motivo apparente. Dopo l’ultimo exploit, però, i genitori hanno deciso di portarla in ospedale per capirci qualcosa, e lì è avvenuta la scioccante scoperta: la bambina, che da un po’ fumava spinelli, nell’ultimo periodo era passata alla cocaina.

Come era potuto accadere senza che nessuno se ne accorgesse? A spiegarlo è stata proprio la piccola che ha raccontato ai medici dei pomeriggi da sola perché i genitori dovevano lavorare, trascorsi andando a zonzo per la città con in tasca la paghetta che ad un certo punto è servita per comprare la droga dai pusher per strada. E su questi ultimi non si è sbottonata, probabilmente per timore di vendette e ripercussioni.

Ora la 10enne è stata trasferita in una comunità per minori dove si sta curando: fortunatamente l’uso della droga è stato sporadico e il grado di dipendenza può essere curato più facilmente.

Leggi anche: Aquila attacca una bambina e tenta di portarla via.