Sì agli integratori alimentari ma ad alcune condizioni

Food.

Gli Italiani amano gli integratori alimentari. Sono, infatti, 32 milioni, nel nostro paese, le persone che ne fanno uso, alimentando un mercato che vale oltre tre miliardi di Euro annui.

Proprio alla luce di questa grande diffusione , il Ministero della Salute ha ritenuto opportuno stilare una sorta di decalogo contenente una serie di indicazioni sull’uso e sulla scelta degli integratori alimentari.
Il Ministero precisa, innanzitutto,  che gli integratori non sono farmaci e, dunque non hanno effetti curativi, ma possono regolarizzare alcune funzioni e prevenire fattori di rischio rispetto ad alcune malattie. Ma andiamo per ordine.
Per prima cosa, è importante capire quando gli integratori alimentari sono necessari e questo lo può dire solo un medico o un farmacista, non certo la collega di scrivania!
Subito dopo, occorre saper scegliere l’integratore giusto, ricercandolo presso venditori affidabili ed esperti in materia. Lo shop on line ed il negozio fisico della Farmacia Armani, ad esempio, sono punti certificati dal Ministero della salute e, nella sezione del sito dedicata ai prodotti Laboratorio della farmacia, è possibile acquistare integratori alimentari scientificamente studiati e testati e adatti a molte esigenze differenti.

Altra attenzione da porre in fase di scelta è quella che deve tenere in considerazioni i propri bisogni specifici: gli integratori non sono tutti uguali e devono essere scelti in base a fattori come l’età, lo stile di vita o il trovarsi in situazioni particolari. Essere uomo o donna, essere giovane o anziano, essere in gravidanza o in menopausa, avere alcune patologie, fare sport ecc. sono tutte variabili da tenere in considerazione prima di acquistare qualsiasi integratore.

Altro consiglio fornito dal Ministero riguarda gli effetti collaterali degli integratori che, pur essendo rari e quasi mai gravi, se presenti, devono suggerire l’interruzione immediata dell’integratore. Uno dei modi per essere preparati a questa evenienza è quello di leggere attentamente le etichette dei prodotti, altro importante consiglio del Ministero.

Veniamo poi alle aspettative che, troppo spesso, vengono riposte negli integratori alimentari. Sono in molti a credere, ad esempio, che assumere integratori possa sostituire una dieta equilibrata: niente di più sbagliato! La dieta e lo stile di vita sano sono sempre necessari per restare in salute e gli integratori possono essere solo di supporto in determinate situazioni. Altro mito che il Ministero tiene a smentire è quello secondo cui gli integratori facciano dimagrire: sarebbe bello se fosse così, ma il loro eventuale ruolo nel processo di dimagrimento è solo secondario.