Si è suicidato in carcere l’uomo che ha sgozzato il figlio di 7 anni

Si tratta del 40enne Davide Paitoni

Davide Paitoni e il figlio Daniele, sgozzato nel giorno di capodanno del 2022.

Davide Paitoni, 40 anni, accusato di avere ucciso il figlio Daniele di sette anni a Morazzone, in provincia di Varese, il 1 gennaio scorso, si è suicidato nella sua cella nel carcere di San Vittore, a Milano.

Lo ha comunicato in una nota il procuratore di Varese Daniela Borgonovo. Il 6 luglio gli era stato notificato l’avviso di conclusione indagini in relazione all’omicidio del figlio e domani era fissata la discussione con giudizio abbreviato nel procedimento per il tentato omicidio di un collega di lavoro.

E ieri, lunedì 11 luglio, il giudice aveva negato la perizia psichiatrica a Paitoni, stabilendo che le modalità con cui commise il reato erano talmente chiare da non rendere necessario l’esame.

Davide Paitoni, stando alla ricostruzione degli inquirenti, agli arresti domiciliari, ha sgozzato il figlio, che la madre gli aveva affidato, e lo ha poi rinchiuso in armadio. Dopodiché si era recato a casa dei suoceri dove ha accoltellato la ex moglie ma la donna è riuscita a salvarsi.

LEGGI ANCHE: Il marito si uccide, la moglie annega i suoi 3 figli e si toglie la vita.