Si spoglia e compie atto osceno davanti a una bambina di 3 anni

Un 20enne italiano ha compiuto atti osceni davanti a una bambina di tre anni ed è stato arrestato.

È accaduto domenica scorsa, 15 luglio, a Marina di Pisa, in Toscana, intorno alle 15.

Come si apprende da IlTirreno.it, il giovane pervertito indossava solo una maglietta nera e si era nascosto fra gli alberi per non farsi vedere. Poi, quando ha visto passare per strada una donna con la figlia di tre anni sul passeggino, è sbucato fuori masturbandosi.

La donna, allarmata, ha cominciato a gridare e ha chiamato i Carabinieri che hanno subito avviato la caccia all’uomo.

I militari hanno trovato il 20enne, residente a Pisa, dopo due ore di ricerche ed è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico, aggravati dalla presenza di un minore.

Il reato in questionesi legge su IlTirrenonel 2016, è stato depenalizzato a sanzione amministrativa, ma se al fatto assiste (o comunque può assistere) un minorenne, allora resta un illecito penale punito anche con la reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi“.

Il giovane era già stato denunciato per reati simili. Mentre stava compiendo l’atto osceno, ha guardato negli occhi la bambina che si è messa piangere.