Siamo al ridicolo. Insegnante sostituisce nella canzoncina la parola Gesù con Perù

Non è stato un gesto di rispetto per l’Islam ma di stupidità inaudita quello accaduto nella scuola primaria Beato Odorico da Pordenone di Zoppola.

Per non urtare la sensibilità dei bambini stranieri, soprattutto di religione musulmana, la parola Gesù è stata sostituita con Perù.

La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Messaggero Veneto e, in poco tempo, ha fatto il giro d’Italia, suscitando aspre e legittime polemiche.

La sostituzione è avvenuta nella canzone Minuetto di Natale, dove in un passaggio c’è il nome di Gesù.

Secondo quanto riportato dal quotidiano, l’insegnante ha sostituito il nome di Gesù con uno che non avrebbe turbato la sensibilità dei non cristiani.

L’idiozia è stata scoperta dai familiari di due fratellini che, durante il pranzo di Natale, hanno intonato a casa la canzoncina imparata a scuola.

I genitori hanno chiesto spiegazioni e hanno così scoperto la scelta dell’insegnante che meriterebbe di lavorare in ogni giornata rossa del calendario che rimanda a una festa religiosa, non permettendole nessuna conseguente vacanza.

Secondo Il Messaggero Veneto, la dirigente della scuola non sapeva nulla dell’iniziativa della maestra.

Tuttavia, le sue parole – riportate da TgCom.it – sono decisamente accomodanti: “Se si ritiene che certi tipi di testi possano arrecare disagi a qualcuno, si devono scegliere canzoncine senza determinati riferimenti. Ho parlato con l’insegnante che ha fatto imparare ai bambini la versione modificata di Minuetto di Natale: è una maestra valida e preparata, con ruoli importanti all’interno dell’istituto. Ha ammesso di aver sbagliato, è dispiaciuta e mi ha assicurato che una cosa simile non si ripeterà. Dal canto mio, l’ho richiamata verbalmente, visto che le sanzioni previste dall’ordinamento didattico, a mio parere, devono essere applicate per situazioni più gravi“.

Duro il commento di Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia: “Ha sostituito Gesù con Perù nella canzone di Natale per ‘rispettare’ i musulmani: è quello che ha fatto una maestra in una scuola elementare in provincia di Pordenone. Roba da matti: ormai il politicamente corretto ha superato ogni limite di decenza ed è diventato grottesco e ridicolo“.

P.s. all’insegnante bisognerebbe ricordare che Gesù dai musulmani è considerato come un profeta, quello a cui si attribuiscono i miracoli più grandi e spettacolari.