Simona Marchini dalla Balivo: “La cosa più dolorosa della mia vita? Aver perso 4 bambini”

L’attrice e conduttrice televisiva si è raccontata a Vieni da Me, il programma di Raiuno condotto da Caterina Balivo.

Simona Marchini
Simona Marchini

Simona Marchini, ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me, il programma su Raiuno, ha raccontato molti aneddoti sia della sua vita privata che professionale.

La Marchini, 77 anni, ha raccontato che “ad un anno e mezzo i fascisti arrivarono a casa nostra e mia madre mi ha portato da amici per nascondermi. Mi avvisò di raccontate che il mio nome era Antonietta non Simonetta, anche se ero molto piccola. Un giorno un soldato tedesco mi chiese il nome e per fortuna risposi Antonietta“.

L’attrice e conduttrice televisiva, parlando dei genitori, ha detto: “Mio padre recitava per portare la cultura al popolo, tutti drammoni, e una sera mi disse di andare sul palco a recitare: rimasero tutti così, entusiasti. Ebbi un coraggio folle. Imparai 13 poesie di Trilussa a memoria“.

Simona Marchini si è sposata due volte. La prima con un amico d’infanzia e dal matrimonio è nata una figlia. Poi con Ciccio Cordova, ex capitano della Roma: “Mi corteggiò come un gentiluomo dell’Ottocento. È stato romantico. Io uscivo da una storia pesante , avevo voglia di vita e di una nuova famiglia. Ci siamo sposati dopo un anno ed al matrimonio sono arrivati tutti i tifosi della Roma. C’erano persino i cartelloni fuori la chiesa”.

Simona Marchini.
Simona Marchini.

Di sicuro, la cosa più dolorosa capitata alla Marchini è “aver perso 4 bambini: è stato terribile“, salvata dal “lavoro: ha tirato fuori la mia parte sognatrice e fantasiosa“.

Infine, il racconto della prima volta in televisione: “Ero una massaia, arrivò don Lurio in vacanza da noi e si divertì a sentirmi raccontare la storia del mio matrimonio in tono folkloristico. Tornata a Roma, ricevetti la chiamata di un provino in Rai: dopo due giorni mi chiamarono per lavorare. Mi sono fatta coraggio e così è nata Iside Martufoni“.

VIDEO:

Leggi anche: Clizia Incorvia: “Scamarcio si prenda le sue responsabilità”.

Da SaluteLab: Sindrome dal collo da tablet: ecco come contrastarlo.