TerzoWEB.com

S’incatena per protesta contro il Grande Fratello: “Prendono persone già famose”. Non ha tutti i torti…

Diego, 28enne di Campoleone, critico nei confronti dei casting del GF16: “Ci vuole meno ipocrisia”.

diego grande fratello

Da dieci anni partecipa ai casting per partecipare al Grande Fratello e non è mai riuscito ad accedere alla Casa più spiata d’Italia che, di certo, non è alla portata di chiunque.

Per questo motivo un 28enne di Campoleone – frazione del comune di Aprilia, in provincia di Latina – ha deciso di incatenarsi fuori dagli studi del Grande Fratello con tanto di cartello in cui si legge: “Dopo 10 anni di casting e provini il mio GF è qui fuori ad un passo da lì… con la sfortuna di non essere figlio, parente o ex di…“.

Anni di provini – ha aggiunto Diego – ma alla fine prendono sempre persone già famose. Ci vuole meno ipocrisia: dicessero chiaramente che anche questa edizione del Grande Fratello non sarà per i ‘non famosi’“.

Piaccia o non piaccia, in quanto potremmo discutere sulle priorità di Diego e di tanti giovani di oggi, la protesta del 28enne ha un fondo di verità. Sì, perché questa e la precedente edizione del Grande Fratello targato Barbara d’Urso – che ha, comunque, avuto sempre ottimi riscontri da parte del pubblico di casa – si sono caratterizzate per la presenza di concorrenti che, più o meno, hanno o bazzicato in televisione o sono parenti di… (come nel caso di Serena Rutelli, la figlia adottiva di Barbara Palombelli e Francesco Rutelli).

Certo è che sono lontanissime le edizioni in cui a partecipare erano dei perfetti sconosciuti, come il pizzaiolo Salvo Veneziano per cui, come detto dallo stesso siciliano a FanPage.it, quello di quest’anno è “un cast triste, non c’è il macellaio napoletano o quella che vende la frutta in strada. Oggi un Salvo non lo prenderebbero, conta di più quanti follower ha“.

Che ne pensate?

Leggi anche: Grande Fratello 16, Palombelli: “Non mi sono sentita di dire no a mia figlia”.

Seguici anche su Google News: