Sinéad O’Connor su Facebook: “Aiutatemi. La malattia mentale è come la droga”

Per chi è stato ragazzino negli anni Ottanta, Sinéad O’Connor resta sempre “quella di Nothing compares to you”, “la cantante rasata” che nel 1990 conquistò i cuori di milioni di persone e scalò le classifiche di mezzo mondo.

Oggi, di quella Sinéad O’Connor non è rimasto più nulla. Oggi, la cantante irlandese soffre di depressione e spesso usa i social per lanciare le sue richieste d’aiuto. L’ultima è del 4 agosto.
Nel video di 12 minuti la 54enne non riesce a trattenere le lacrime.

Ora vivo in un motel nel New Jersey. Sono completamente sola e non c’è nessuno nella mia vita tranne il mio medico, il mio psichiatra. La malattia mentale è come la droga, ti distrugge. All’improvviso tutte le persone che dovrebbero amarti e prendersi cura di te in realtà ti trattano da schifo. Come me ci sono milioni di persone lasciate sole, a nessuno importa, perché non siamo malati di cancro. Non ci meritiamo di essere trattati così”.

Se fosse stato per me io sarei già andata. Sarei tornata da mia madre. Perché io ho camminato su questa terra da sola per due anni a causa dei miei maledetti problemi mentali e mi fa arrabbiare il fatto che nessuno si sia preso cura di me“.

Circa un anno fa la cantante sparì per 30 ore. Si pensò ad un suicidio. Quando fu ritrovata, si sfogò su facebook accusando la famiglia di averla lasciata sola.

Ecco l’ultimo video pubblicato dalla cantante su facebook:

https://www.facebook.com/100006731236998/videos/1977220665845622/