Siria, tensione tra USA e Russia. Trump deciso a colpire

Cresce di ora in ora la tensione tra Stati Uniti da una parte e Russia e Siria dall’altra, dopo il presunto attacco chimico a Douma.

Ieri, riunitosi in emergenza, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Uniti ha preteso un’inchiesta indipendente dei fatti ma l’ambasciatrice degli USA, Nikky Haley, ha annunciato che Washington attaccherà con o senza l’appoggio dell’ONU.

La storia registrerà questo come il momento in cui il Consiglio di sicurezza ha fatto il suo dovere – ha detto la Haley – o ha dimostrato il suo totale e completo fallimento nel proteggere i siriani, in ogni caso, gli Stati Uniti risponderanno“.

Donald Trump, dal canto suo, ha annunciato che a stretto giro deciderà se e quando colpire militarmente il regime di Assad dopo le “atrocità intollerabili” accadute a Douma, affermando di non avere dubbi su chi sia stato.

[button-red url=”https://www.cronacasocial.com/in-siria-si-muore-con-la-bava-alla-bocca-ma-non-vi-importa-e-non-leggerete-questo-post/” target=”_blank” position=”center”]In Siria si muore con la bava alla bocca. Ma non v’importa e non leggerete questo post[/button-red]

L’attacco, inoltre, potrebbe essere coordinato con la Francia. Ne è prova una telefonata avvenuta tra Trump e Macron sul tema. Ci sarebbe, poi, anche l’appoggio di Israele.

Sempre all’ONU, inoltre, gli USA potrebbero chiedere un voto su una bozza di risoluzione per istituire un nuovo meccanismo d’inchiesta indipendente sull’uso di armi chimiche in Siria ma la Russia è molto probabile che metterà il veto.