Soffoca la moglie nel sonno e poi chiama i carabinieri

Il dramma a Vignola, in provincia di Modena.

A Vignola, in provincia di Modena, un uomo di 73 anni ha soffocato con un cuscino la moglie di 68 anni. Poi ha chiamato i carabinieri per comunicare loro quanto fatto, spiegando che la causa del gesto era stata la grave malattia della moglie e il fatto che non potesse più vederla in quello stato.

La vittima, infatti, era malata da tempo. Il dramma è avvenuto la scorsa notte. La telefonata è avvenuta intorno alle 4.45 di stamattina.

L’uomo è stato condotto in caserma poi messo in stato di arresto. Sono stati disposti i domiciliari. La salma è stata trasportata al dipartimento di medicina legale.

LEGGI ANCHE: 81enne festeggia il compleanno al ristorante e muore di Covid-19.