TerzoWEB.com

Sonia Bruganelli: età, lavoro, marito, figli, vita privata

Ecco chi è Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis.

Per tanti è la moglie di Paolo Bonolis, ma lei ama definirsi “altalenante amica, ancora figlia, sempre sorella, un po’ imprenditrice e molto madre”. Ecco chi è Sonia Bruganelli.

È nata a Roma nel 1974, è laureata in Scienze della Comunicazione. Entra nello showbiz come modella di fotoromanzi, ambiente che abbandona presto perché, come dice lei, ama di più stare dietro le quinte. E così nel 2005 fonda con Lucio Presta (ex ballerino, oggi agente dello spettacolo e marito di Paola Perego) la ‘Sdl’, una società di produzione televisiva specializzata nell’organizzazione e gestione di casting tra cui quelli di ‘Chi ha incastrato Peter Pan’, ‘Ciao Darwin’ e ‘Avanti un altro’.

Ispirandosi ai disegni dell’ultimogenita, crea ‘Adele Virgi’, una line adi abbigliamento per bambine e nel 2015 inaugura il primo store della collezione a Roma.

Per quanto riguarda la sua vita privata, non si hanno notizie degli ex. Conosce Paolo Bonolis, invece, nel 1997 a ‘Tira e molla’ una trasmissione in cui lei fa alcune telepromozioni. I due convolano a giuste nozze (le seconde per il conduttore) nel 2002. Dalla loro unione nascono tre figli: Silvia (2003), Davide (2005) e Adele Virginia (2009).

Tuttavia la vita matrimoniale mette subito alla prova la coppia. La primogenita nasce con problemi cardiaci seri che fanno temere per le sue capacità motorie. Ma oggi quel periodo è ormai un lontano ricordo e Silvia sta bene. “Dei miei tre figli è quella che mi conosce di più – ha raccontato in una recente intervista riguardo la figlia maggiore – e i miei segreti li racconto a lei, mi ha insegnato ad essere fiera di me”.

Spesso è nel mirino degli haters che si scatenano contro di lei accusandola di ostentare il lusso in cui vive. Ma lei non replica mai ai lenoni da tastiera e in più di una occasione ha spiegato ai media: “È il mio Instagram, è la mia vita, non faccio pagare niente a nessuno, se volete seguirmi bene, se volete solo fare gli hater non c’è nessun problema”.