Sorbetto al caffè: la ricetta per farlo in casa

La ricetta completa con e senza la gelatiera.

Con l’arrivo della bella stagione, si apre il momento dell’anno in cui è alta la voglia di godersi un fresco sorbetto. Visto anche il periodo che ci siamo lasciati alle spalle, nel corso del quale tantissime persone si sono impegnate per preparare delle vere e proprie delizie in cucina, non è strano pensare di farlo in casa. Nelle prossime righe, se vuoi, puoi trovare una ricetta completa per preparare in versione home made il sorbetto al caffè!

Ingredienti

Gli ingredienti del sorbetto al caffè – per prepararlo è necessario avere a disposizione una gelatiera – che stiamo per presentare vanno bene per mezzo kg di prodotto.

  • 200 ml circa di acqua
  • 150/200 grammi di zucchero
  • 150 ml di caffè
  • 100 grammi circa di panna fresca

LEGGI ANCHE: Strudel di mele: gli ingredienti e la ricetta per farlo in casa

Svolgimento

La preparazione del sorbetto al caffè inizia concentrandosi su quella di uno sciroppo allo zucchero. Come si fa? Prenendo lo zucchero e versandolo in un pentolino preventivamente riempito d’acqua. Successivamente, bisogna mettere tutto a ebollizione. Lo sciroppo in questione deve essere poi versato nella gelatiera. Subito dopo, arriva il momento di aggiungere il caffè e di azionarla. In dieci minunti, il sorbetto è pronto e può essere guarnito con la panna.

Versione senza gelatiera

Vediamo adesso i passi da fare per preparare il sorbetto al caffè senza l’utilizzo della gelatiera. In questo caso, si parte preparando il caffè con la moka, ma senza zuccherarlo. Si versa poi il tutto in uno sciroppo preparato con acqua e zucchero e si porta ad ebollizione, mescolando con una frusta.

Una volta raggiunto questo risultato, bisogna spegnere il fuoco e versare la panna fresca, proseguendo a utilizzare la frusta. Cosa bisogna fare a questo punto? Versare il composto ottenuto in una ciotola, che deve essere lasciata in freezer per 6 ore. Ogni due, bisogna tirarla fuori un attimo per mescolarlo con la frusta. Una volta trascorso questo lasso di tempo, il sorbetto è pronto per essere servito (e guarnito con la panna restante).

LEGGI ANCHE: Spaghetti al pomodoro: la ricetta perfetta