Spaghetti ai ricci di mare: la riccetta perfetta di questo straordinario primo piatto

Ricchi di fosforo e potassio, gli spaghetti ai ricci di mare possono essere resi protagonisti di un primo piatto succulento.

Gli spaghetti ai ricci di mare sono un piatto tanto semplice quanto speciale. Portarlo in tavola permette senza dubbio di stupire i propri commensali che, quando si parla di cucina di mare, magari si aspettano primi come gli spaghetti allo scoglio. Detto questo, vediamo assieme come prepararlo passo dopo passo.

Ingredienti

Le dosi che stiamo per presentare sono utili per preparare gli spaghetti ai ricci di mare per 4 persone. 

  • 400 grammi circa di spaghetti
  • Uova di ricci di mare q.b.
  • Prezzemolo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Peperoncino
  • Sale

Se si vuole, si possono aggiungere anche delle verdure. Con i ricci di mare si sposano alla perfezione le zucchine.

LEGGI ANCHE: Spaghetti di zucchine, un piatto veloce sano e colorato

Svolgimento

La preparazione degli spaghetti ai ricci di mare parte proprio dalla pasta, che deve essere cotta come sempre si fa, ossia in acqua salata. Nel frattempo, bisogna tritare finemente l’aglio e metterlo a rosolare assieme al prezzemolo. Dopo qualche secondo, si possono aggiungere le uova dei ricci.

Non bisogna preoccuparsi se si aggiunge anche la loro acquetta. Anzi, in questo modo hanno più sapore! Una volta completato questo step, si dà una rapidissima riscaldata e si unisce il tutto agli spaghetti, guarnendo infine con del prezzemolo tritato.

Come puoi vedere, si tratta di una ricetta semplicissima. Chi vuole, al posto delle uova di riccio di mare può usare il riccio intero (benefico in quanto ricco di fosforo e potassio). Come regolarsi con le dosi? Per preparare gli spaghetti per 4 persone bisogna procurarsene 1 kg. Per aprirli si può utilizzare un attrezzo ad hoc noto come trincia ricci ed eliminare la parte superiore.

Il passo successivo prevede di sciacquare sotto acqua corrente e di eliminare le uova. Per farlo, bisogna scavare con un cuccchiaino la parte arancione. Complessivamente, da 1 kg di ricci si ottengono 70/80 grammi di polpa, che va cotta per pochi minuti.

LEGGI ANCHE: Pizza fatta in casa: i segreti per un impasto soffice e gustoso