Spaghetti al pomodoro: la ricetta perfetta

Un must della cucina mediterranea, ha le sue regole e vanno rispettate.

Spaghetti al pomodoro

Gli spaghetti al pomodoro fanno parte della tradizione italiana. Vengono preparati in tutto il mondo, ma la ricetta non è così semplice come sembra. E sono tante le versioni che mortificano sapori ed equilibri. Ecco quale li esalta, invece.

Prima di tutto gli ingredienti devono essere di prima qualità. I pomodori è meglio che siano quelli di Corbara. Hanno la quantità giusta di pectina, che rende la mantecatura sublime. In alternativa, va bene anche la passata di pomodori di Piennolo del Vesuvio.

Spaghetti al pomodoro
La mantecatura è il segreto degli spaghetti al pomodoro

LEGGI ANCHE: Coronavirus, multato perché acquista solo vino: “Non sono beni necessari”

Un altro trucco, suggerito dai più grandi chef italiani, è di aggiungere dei filetti di pomodoro San Marzano. Ma adesso è il momento di mettersi all’opera. Disponiamo sul tavolo di lavoro:

  • 320 g di spaghetti (quelli trafilati al bronzo sono perfetti per chi ama la pasta callosa);
  • 40 g di olio extravergine d’oliva;
  • Uno spicchio di aglio;
  • 500 g di pomodorini di Corbara (oppure, quando non è stagione, un barattolo di pomodori di Piennolo del Vesuvio);
  • Foglie di basilico in abbondanza;
  • Sale q.b.

Una volta raccolte le materie prime di qualità, bisogna ‘sporcarsi le mani’ e mettersi ai fornelli. Per prima cosa bisogna mettere l’aglio in una padella con l’olio. Bisogna farlo rosolare finché non diventa dorato e poi eliminarlo.

Ecco quindi che l’extravergine d’oliva assume un aroma gustoso, senza il rischio di fare incontri indesiderati durante il pranzo. Dopodiché si devono unire i pomodorini tagliati a pezzetti e il basilico. Vanno saltati a fiamma vivace per quattro minuti circa.

Aggiustiamo di sale, facendo attenzione di non cuocere troppo l’ingrediente principe degli spaghetti al pomodoro. Quello di qualità, infatti, non è necessario che stia troppo sul fuoco. La pasta va scolata al dente e unita al pomodoro. È meglio lasciarla in padella qualche minuto, in maniera tale che si insaporisca come si deve. Infine, aggiungiamo un filo d’olio a crudo e impiattiamo. Le nostre papille gustative e quelle dei nostri ospiti ci ringrazieranno.

LEGGI ANCHE: Cos’è la burgonza, la burrata piena di gorgonzola.