Spaghetti con crema di carciofi e guanciale croccante: la ricetta facile

Per questo primo piatto proponiamo un formato di pasta lungo, spaghetti o anche linguine, per esaltare il gusto degli ingredienti.

pasta con crema di carciofi e guanciale

Un “duro dal cuore tenero”, il protagonista della ricetta che oggi vi proponiamo è… rullo di tamburi… il Signor Carciofo.

E sì, avete letto bene, un “signor” ortaggio per le sue proprietà benefiche. È da considerarsi una delle materie prime della stagione invernale. Il periodo di coltivazione ideale è giugno ma la raccolta avviene tra ottobre e maggio.

Proprietà del carciofo

Tipico delle regioni della Sardegna, Puglia e Sicilia (a loro il podio), contiene pochissime calorie al suo interno; il carciofo è ricco di fibre che insieme al suo elevato quantitativo d’acqua, rappresentano un ottimo alleato dell’intestino per un suo corretto funzionamento e per combattere la ritenzione idrica.

È una fonte di ferro, utile per l’ossigenazione delle cellule e per alleviare i disturbi provocati dalla carenza di questo minerale che porta alla stanchezza e alla depressione.

Carciofo

Contiene rame, che aiuta il sistema nervoso e cardiaco, e potassio, che combatte l’ipertensione.

Ciò che più risalta al palato, però, è il suo sapore amarognolo dato da una sostanza chiamata cinarina, della famiglia dell’acido caffeico, capace di ridurre il colesterolo cattivo nel sangue e di favorire la digestione. Grazie ad essa, il carciofo protegge il fegato ma andrebbe consumato a crudo per non perdere questa fantastica proprietà.

Infine, non resta che dire che si presenta come un ottimo rimedio depurativo che favorisce la disintossicazione dalle tossine nel nostro organismo. Un bel pollice in su per questo dono della natura!

LEGGI ANCHE: La ricetta speciale per la patate al forno.

Ricetta degli spaghetti con crema di carciofo

Per questo primo piatto proponiamo un formato di pasta lungo, spaghetti o anche linguine, per esaltare il gusto degli ingredienti fino all’ultimo morso.

Ci serviranno pochissimi ingredienti ma precisi:

  • 400 g circa di spaghetti;
  • 3 fette circa di guanciale (250 g);
  • 100 g di pecorino grattugiato di qualità;
  • sale e pepe q.b;
  • 2 carciofi;
  • 1 spicchio aglio;
  • olio EVO;
  • limone.

Iniziate con la pulizia dei carciofi. Preparate una ciotola con acqua fredda e il succo di mezzo di limone. Private il carciofo delle sue foglie esterne fino ad arrivare a quelle più tenere. Tagliate la punta e accorciate il gambo. Quest’ultimo verrà pelato.

Passate il limone su tutto il carciofo così da evitare che si ossidi e versatelo nella ciotola precedentemente preparata con acqua e il succo.

In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio con un filo d’olio e poi versateci i carciofi tagliati a fettine sottili. Salate e coprite con un coperchio.

Lasciate cuocere per 5 minuti circa e, se si asciugheranno, aggiungete poca acqua bollente. Appena saranno teneri, spegnete il fuoco e buttate via lo spicchio d’aglio.

Mettete a bollire l’acqua per la pasta e salatela.

Nel frattempo, tagliate a listarelle il guanciale e rosolatelo, per pochi minuti, su una padella antiaderente già riscaldata, senza l’aggiunta di altro grasso, a fuoco basso.

Attenzione a non bruciarlo!

Mettetelo da parte e al sughetto ricavato aggiungete poca acqua di cottura, un po’ di pecorino grattugiato e pepe. Si formerà una crema meravigliosa che andrà nuovamente unita al guanciale.

Scolate la pasta, una volta raggiunta la cottura desiderata, ma non buttate del tutto l’acqua… potrebbe servire per amalgamare il vostro condimento. Versatela sulla vostra crema di guanciale e pecorino e mantecate a freddo.

Aggiungete anche i carciofi, lasciandone un po’ per la guarnizione del piatto, un’altra manciata di pepe e di pecorino.

Servite questa specialità ancora fumante.

LEGGI ANCHE: Pasta con crema di zucchine: ricetta facile e veloce da preparare