Spara alla moglie, ai due figli piccoli e al cane e poi si uccide

È successo a Carignano (Torino).

Foto di djedj da Pixabay

Dramma familiare, all’alba di oggi, intorno alle 5.30, in una villetta a Carignano, provincia di Torino.

Un uomo di 40 anni, di professione operaio, ha sparato alla moglie, ai due figli piccoli (un maschio e una femmina) e al cane, rivolgendo poi la pistola (regolarmente detenut) contro di sè e uccidendosi.

La donna è stata trovata cadavere dai Carabinieri che, allertati dai vicini, per entrare in casa hanno sfondato la porta. I 2 figli, due gemellini, sono stati trasportati d’urgenza al Regina Margherita di Torino in gravissime condizioni. Uno dei due è morto poco dopo. L’uomo, nonostante la pronta assistenza medica del 118, è deceduto. Sul posto i carabinieri, che stanno indagando sui motivi del raptus.

E potrebbe esserci la crisi del rapporto tra marito e moglie dietro la tragedia. È l’ipotesi che sembra emergere dai primi accertamenti dei carabinieri, che indagano sull’omicidio-suicidio. Secondo le prime informazioni, sembra che da qualche tempo ormai la coppia non andasse d’accordo e che le liti fossero frequenti.

L’uomo avrebbe annunciato le sue intenzioni al telefono, in una conversazione con il fratello che vive a Racconigi (Cuneo).