Sparatoria a Mosca: un morto e tre feriti

Paura a Mosca.

Un uomo ha aperto il fuoco nei pressi di Ilovaiskaya Street, nella capitale russa, e ha ucciso una guardia della sicurezza e ha ferito altre tre persone.

Successivamente, l’assalitore si è barricato in un edificio e ha preso con sé diversi ostaggi.

Al momento non si conoscono le ragioni del suo gesto.

L’area interessata è stata isolata dalla Polizia.

Aggiornamento (9.54):

Dalle prime informazioni pare che l’episodio non sia legato al terrorismo. Forse una lite per motivi di affari, come dichiarato da un rappresentante del Ministero dell’Interno.

Al momento non è noto il numero esatto degli ostaggi e non sono state avanzate richieste per il loro rilascio.

Secondo l’agenzia Interfax ad aprire il fuoco sarebbe stato il precedente proprietario della fabbrica di confezionamento dove è avvenuta la sparatoria. Il fatto sarebbe avvenuto al culmine di una lite. «Il precedente proprietario ha litigato con l’attuale dirigenza. A questo punto ha estratto le armi e ha sparato alcuni colpi, ferendo la guardia che è morta in seguito per le lesioni subite» ha dichiarato il Comitato investigativo russo.