Sparatoria a Napoli, la piccola Noemi è fuori pericolo

La notizia arriva direttamente dall’ospedale. Il racconto della nonna e i ringraziamenti del sindaco di Napoli.

Finalmente buone notizie in arrivo per quanto riguarda Noemi, la bimba di 4 anni ferita a Napoli lo scorso 3 maggio durante un agguato in piazza Nazionale. La piccola è finalmente fuori pericolo. Lo annuncia il bollettino diffuso dall’ospedale pediatrico Santobono di Napoli.

È sveglia – hanno detto questa mattina i medici in conferenza stampa – cosciente e si alimenta autonomamente. La bambina respira spontaneamente senza necessità di supporto di ossigeno. I parametri vitali sono stabili e il quadro clinico è in miglioramento. La prognosi quoad vitam è sciolta. Il prossimo bollettino sarà diramato tra 7 giorni“.

Alla conferenza ha preso parte anche la nonna di Noemi, Immacolata Molino, che ha ricordato quei tragici momenti.

All’inizio – ha raccontato – pensavo che fossero botti, fuochi d’artificio che si esplodono comunemente, poi ho visto quell’uomo che sparava all’impazzata puntando la pistola anche contro di noi. Tenevo Noemi per una mano e mi sono piegata verso di lei per proteggerla. Il proiettile mi ha perforato e ha colpito Noemi. Ma all’inizio non mi ero accorta di nulla“.

Un ringraziamento ai medici è arrivato da parte del sindaco della città partenopea, Luigi De Magistris

Napoli esulta – ha detto il primo cittadino – e i napoletani gioiscono. Un grazie forte al personale tutto, medici in testa! Il bene ha vinto sul male, un forte segnale per la nostra amata città. Chi spara ad una bambina, chi apre il fuoco in un ospedale, chi attenta alla felicità delle nostre bambine e dei nostri bambini rischiando di togliergli un futuro sereno, se ne deve andare da Napoli. Isoliamoli: iatevenne, o meglio, fuitevenne”.

Leggi anche: La piccola Noemi si è svegliata dal coma: “Voglio le mie bambole”.