Spari a Macerata: 4 feriti. Il sindaco: “Restate in casa”

Terrore a Macerata, nelle Marche.

Da un’Alfa Romeo 147 nera sono partiti degli spari per le strade della città marchigiana.

A bordo ci sarebbero una o due persone – con la pelle chiara – che stanno girando per Macerata.

Quattro i feriti segnalati, di cui uno in corso Cairoli, nei pressi della stazione. Spari anche in via dei Velini e in via Spalato, nella stessa zona in cui sono svolte le indagini sulla morte di Pamela Mastropietro.

Un ferito (da Il Resto del Carlino).

Il sindaco di Macerata, Romano Carancini, su Facebook, ha pubblicato questo messaggio: “Restate tutti in casa fino a nuova comunicazione. C’è un uomo armato in auto che sta sparando in Città. Abbiamo fermato il trasporto pubblico. Abbiamo chiesto alle scuole di tenere i bambini all’interno fino a nuova comunicazione. Si consiglia di non muoversi per andare a prenderli fino a nuova comunicazione“.

Polizia e Carabinieri hanno attivato blocchi in vari punti della città.

Una delle ipotesi è una vendetta trasversale per la morte della 18enne, per cui è stato fermato il nigeriano Innocent Oseghale. 

Gli obiettivi dello sparatore sono i migranti.