Sparisce di casa, quando torna ha un bigliettino al collo. Ecco cosa è successo

I nostri amici a quattro zampe ci stupiscono ogni volta. Quando sembra di aver sentito la storia più incredibile, ecco che subito ne arriva un’altra che offusca la precedente.

La vicenda di oggi arriva dalla Nuova Zelanda. Il protagonista di questa impresa eroica è un cane.

Lui si chiama Louie. Fino a qualche anno fa amava il pericolo. Era capace di andare via di casa per giorni interi per esplorare il territorio. Era impavido e i suoi padroni lo sapevano. Per questo non si allarmavano quando Louie spariva senza lasciare traccia. Era il suo modo di vivere, era il suo carattere. E tanto poi sarebbe ritornato. Sempre.

Oggi Louie è un cane anziano e già da un po’ di tempo non fa più le sue scorribande. Adesso ama starsene a casa, accucciato ai piedi della sua amata padrona Marolyn Diver.

È stanco e probabilmente sa di aver visto tutto quello che c’era da vedere.

Ma lo scorso 7 ottobre l’animale è sparito. Tutti a casa si sono preoccupati e hanno iniziato a cercarlo senza successo. Quando ormai avevano perso le speranze e si stavano abituando all’idea che potesse essergli capitato qualcosa di terribile, ecco che Louie è ritornato a casa, tra le urla gioiose della sua famiglia.

Ma dove era andato? Cosa aveva fatto? La risposta era lì, davanti agli occhi. Louie aveva al collo un bigliettino con questa scritta: “È l’eroe del giorno. Mi ha portato dalla mia cagnolina Maddy che era in difficoltà. Grazie, Rob”.

Cosa era successo, Marolyn l’ha scoperto qualche giorno dopo quando ha ricevuto la visita di questo Rob. Il 7 ottobre Rob aveva perduto la sua cagnolina Maddy. Durante le ricerche era stato attratto da Louie che gli gironzolava intorno come se volesse farsi seguire. Rob, dunque, gli è andato dietro e così è arrivato presso un cumulo di legna sotto il quale era rimasta imprigionata proprio la sua Maddy.

Grazie a Louie, la piccola Maddy oggi è sana e salva.

What's that saying about old dogs and new tricks? I'd just arrived in Alexandra today to visit my parents when I noticed…

Pubblicato da Mousé Diver-Dudfield su Venerdì 6 ottobre 2017