Spostamenti tra Comuni a Natale, il Governo Conte sta pensando di cambiare?

Indiscrezioni parlamentari e pressing di Italia Viva.

Il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte starebbe pensando ad avviare una discussione sulla possibilità di permettere lo spostamento tra Comuni a Natale.

Infatti, il divieto di uscire dal Comune in cui ci si trova è previsto il 25 e 26 dicembre e l’1 gennaio. La riflessione aperta da Conte, secondo fonti parlamentari, potrebbe portare a modifiche al decreto legge sul Covid o a un aggiornamento delle Faq del governo, con un’interpretazione estensiva delle situazioni di necessita’ che giustificano lo spostamento tra Comuni.

Su questo punto, infatti, è in atto un pressing da giorni da parte di settori della maggioranza, in particolare al Senato con il dem Andrea Marcucci e Davide Faraone di Iv, protagonisti di un duro scontro in una riunione la scorsa settimana con i ministri Roberto Speranza e Federico D’Incà, come appreso da Adnkronos.

Davide Faraone di Italia Viva ha affermato in una nota: «Ricordate lo scontro nella discussione sul Dpcm che abbiamo aperto come Italia Viva con il ministro Speranza sulla proposta per aprire ai ricongiungimenti famigliari e agli spostamenti tra Comuni nelle Province nei giorni di Natale e capodanno? Bene, oggi siamo felici che il centrodestra presenti una mozione che ripropone esattamente le nostre idee e che il presidente del Consiglio abbia deciso di aprire una riflessione».

E ancora: «L’unico rammarico è che questa apertura sarebbe dovuta esserci prima per risparmiare una preoccupazione in più a tutte le famiglie italiane nei giorni di Natale. Adesso speriamo che al più presto questa ‘riflessione’ venga tradotta in un provvedimento concreto’».