Sri Lanka, giovane giornalista sbranato da un coccodrillo

È davvero terribile la fine che ha fatto Paul McClean, giornalista 24enne del Financial Times.

Si era avvicinato a una laguna per lavarsi le mani quando, all’improvviso, è spuntato un coccodrillo che lo ha attaccato e sbranato.

L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio – giovedì 14 settembre – in Sri Lanka, nel villaggio costiero di Panama, a circa 360 chilometri dalla capitale Colombo.

I resti del giornalista, in vacanza con alcuni amici, sono stati recuperati dai sommozzatori molte ore dopo.

C’erano sei o sette ferite sulla gamba sinistra – ha raccontato un agente di polizia all’agenzia France Presse – Il corpo era bloccato nel fango della laguna, praticamente nello stesso luogo dove è stato visto per l’ultima volta dai suoi amici“.

McClean era una giovane promessa del giornalismo britannico, laureato a Oxford.

Scriveva per il Financial Times, uno dei giornali economici più autorevoli del mondo, da due anni ed era stato anche inviato a Bruxelles per occuparsi di Unione Europea e Brexit.