“Sta preparando un attentato a Roma”, tunisino rintracciato da Chi l’ha Visto

È stato rintracciato dalla trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto il tunisino Atef Mathlouthi, accusato da una lettera anonima inviata all’ambasciata italiana a Tunisi e poi consegnata ai Carabinieri di stare preparando un attentato a Roma.

Non sono un terrorista, non sono latitante, la polizia tunisina mi ha interrogato tutto il giorno. Denuncio tutti!“, ha detto il 42enne.

Il sospettato.

La sua foto segnaletica era stata diramata a tutti gli uffici investigativi e alle pattuglie sul territorio della Capitale e di altre città.

La notizia era stata diffusa da TgCom24. Si era detto, inoltre, che Il sospetto fosse già noto alle forze dell’ordine perché è stato fermato varie volte per spaccio e altri reati minori a Palermo, dove ha vissuto.

La missiva.