“Steven Seagal mi stuprò nel 1994”, l’accusa dell’attrice Regina Simons

Dopo la recente accusa di molestie sessuali ai danni del regista italiano Franco Zeffirelli, oggi è la volta dell’attore Steven Seagal, protagonista di tanti film d’azione tra gli anni 80 e 90.

Seagal, oggi 65enne, è stato accusato da due donne, una delle quali afferma di essere stata stuprata nel 1994, quando aveva 18 anni.

Così è stato riportato da The Wrap.

Entrambe le donne hanno esposto una denuncia alla polizia di Los Angeles.

Seagal è già stato accusato di molestie sessuali da altre attrici, tra cui Portia de Rossi, Julianna Margulies, Katherine Heigl e Jenny McCarthy.

Le testimonianze delle donne hanno qualcosa in comune: Seagal avrebbe invitato le donne a raggiungerlo in luoghi dove avrebbero dovuto trovarsi altre persone e dove, invece, c’era soltanto lui o al massimo una guardia del corpo.

Una delle due donne che ha accusato l’attore, Regina Simons, nel 1994 aveva 18 anni e sostiene che Seagal la invitò a una festa “per festeggiare la fine delle riprese” del film Deadly Ground.

Regina Simons
Regina Simons

Tuttavia, una volta arrivata a destinazione, la ragazza scoprì di essere sola con l’attore e, alla richiesta su dove fossero gli altri invitati, Seagal gli rispose così: “erano già andati via”.

La Simons ha, poi, raccontato che Seagal l’ha portata in una stanza, ha chiuso la porta e le ha messo le mani addosso: “Si spogliò e prima che potessi fare qualcosa, era sopra di me e mi ha stuprato“.

L’attrice ha detto che quello fu il suo primo rapporto sessuale: “Rimasi congelata, come se la mia anima fosse uscita dal corpo“.

L’altra donna, Fabiola Davis, ha accusato Seagal di averla aggredita nel 2002 durante quella che avrebbe dovuto essere “una audizione privata” nella sua stanza di albergo.