Strage Cisterna di Latina: Antonietta è tornata a casa

Adesso inizia la parte più difficile. Antonietta Gargiulo oggi è tornata a casa a Cisterna di Latina. O meglio, è stata dimessa dal San Camillo di Roma. Non è dato sapere se tornerà nella sua abitazione o se (molto più probabilmente) andrà a stare dalla sua famiglia. Questa notizia non è stata diffusa.

Dall’ospedale, però, hanno fatto sapere che le sue condizioni di salute sono tali da permetterle di lasciare il San Camillo, anche se dovrà fare riabilitazione. Ma questo, per lei, sarà il male minore.

Per Antonietta, infatti, da oggi comincia una nuova vita. Sarà sola, senza gli affetti a lei più cari: le figlie che il marito ha ucciso lo scorso 28 febbraio dopo averle sparato nel garage di casa.

[button-red url=”https://www.cronacasocial.com/strage-di-cisterna-di-latina-la-mamma-ha-saputo-della-morte-delle-sue-due-figlie/” target=”_blank” position=”center”]Strage di Cisterna di Latina, la mamma ha saputo della morte delle sue due figlie[/button-red]

Del tragico destino delle sue bambine, Antonietta è venuta a conoscenza soltanto qualche giorno fa, al risveglio dal coma farmacologico al quale era stata indotta dai medici.

Sembrerebbe, secondo quanto riferito dal parroco della chiesa di San Valentino, che la donna abbia perdonato il marito, il carabiniere Luigi Capasso. E non sarebbe la prima volta. Solo qualche giorno fa, infatti, i media avevano diffuso la notizia delle continue scappatelle del marito sempre perdonate dalla donna per amore delle figlie.