Strage di migranti al largo della Libia: 50 morti e 100 dispersi

L’ennesima strage di migranti è avvenuta al largo delle coste della Libia.

Un gommone è affondato ed almeno 50 persone, secondo quanto raccontato dai sopravvissuti, sono annegate.

Un centinaio i dispersi.

Secondo la Guardia Costiera di Tripoli, le vittime potrebbero essere anche il doppio.

Sono stati proprio i libici a soccorrere tre gommoni in difficoltà, riuscendo a portare in salvo 300 persone.

Uno dei gommoni era quasi sott’acqua e soltanto 17 persone che erano a bordo, tra cui donne, si sono salvate.

I sopravvissuti hanno trascorso diverse ore aggrappati a pezzi dell’imbarcazione, fino all’arrivo dei soccorsi.

Sul gommone c’erano almeno 70 persone al momento della partenza da Khoms, a circa 100 chilometri a est di Tripoli.