Stupro di Rimini, la Polonia ha chiesto l’estradizione del branco

La Polonia chiederà l’estradizione dei quattro arrestati per gli stupri di Rimini.

Lo ha dichiarato il vice ministro della giustizia polacco, Patryk Jaki.

Guerlin Butungu, 20 anni, ritenuto il “capo branco”.

La richiesta è motivata dal fatto che due delle vittime del branco sono di nazionalità polacca: l’uomo aggredito e la donna violentata.

In attesa di conoscere la risposta dello Stato italiano, sono state formalizzate le accuse contro i quattro ragazzi, tre minorenni e un maggiorenne: rapina aggravata, violenza sessuale di gruppo e lesioni aggravate.

Le pene teoricamente potrebbero superare i 20 anni: il reato più grave è la rapina aggravata, come è stato spiegato alla stampa dal procuratore capo Paolo Giovagnoli e dal sostituto Stefano Celli.

Come raccontato stamattina, i quattro hanno negato di avere partecipato agli stupri ma, davanti agli inquirenti, si sono contraddetti.