Superenalotto: in 22 anni gli italiani hanno giocato 43 miliardi di euro

Il Superenalotto ha distribuito poco meno di 5 miliardi di euro in vincite.

Ieri sera, come già raccontato qui, il ‘6’ al Superenalotto è stato centrato a Montechiarugolo, in provincia di Parma, fruttando al vincitore 66,4 milioni di euro, a distanza di un mese dalla sestina record azzeccata a Lodi (209,1 milioni di euro non ancora incassati).

L’Agenzia Agimeg, però, come riportato su Vocecontrocorrente.it, riporta anche altri dati che dovrebbe far riflettere: in quasi 22 anni dal suo lancio, avvenuto nel dicembre 1997, il Superenalotto ha distribuito poco meno di 5 miliardi di euro solamente tra vincite di prima e seconda categoria, oltre 3,6 miliardi solamente con i ‘6’.

Inoltre, sono stati puntati complessivamente 43 miliardi di euro, una cifra che ha consentito all’Erario di beneficiare di 21 miliardi, con una media di oltre un miliardo di euro all’anno.

Nell’ultimo triennio, la raccolta si è attestata intorno a 1,4 miliardi di euro l’anno.

A livello geografico la Campania è la regione che in termini assoluti ha centrato più vincite di prima categoria, ben 19, seguita dal Lazio con 16 e dall’Emilia Romagna con 12.

IL VINCITORE DI IERI

La titolare del punto vendita in cui è stato centrato il 6 ieri – che si trova in via Parma 61 – Greta Mendogni, a proposito del vincitore, ha affermato: “Un sospetto per la verità ce l’ho. Ma, essendo tale, per ora lo tengo per me. Mi auguro solo che ci faccia anche del bene con quella montagna di euro” e “che eventualmente si ricordi anche della ricevitoria che gli ha portato tanta fortuna“, ha aggiunto il marito di Greta, Marco Brindani.

Ieri sera – ha continuato – mi hanno chiamato dalla Sisal per dirmi della vittoria. Non ci ho creduto, vi giuro pensavo fosse uno scherzo. Per convincermi mi hanno mandato via WhatsApp il comunicato ufficiale con gli estremi della mia ricevitoria. Solo lì ho capito che era successo davvero“.