Sventato attentato contro il principe George, “volevano avvelenare il suo gelato”

Il racconto di un uomo accusato di terrorismo nel Regno Unito.

Il 27enne Sahayb Abu è stato arrestato nel luglio 2020 con l’accusa di avere pianificato un attacco terroristico nel Regno Unito. L’uomo ha negato tutto. Lo riporta Sputniknews.

L’uomo ha anche parlato di un piano per prendere di mira la famiglia reale britannica avvelenando il gelato venduto da una filiale locale di Sainsbury’s.

Secondo quanto riferito, Abu ha discusso del piano con un agente di polizia sotto copertura, noto come Rachid, durante uno dei loro incontri l’anno scorso, dopo che i due si erano incontrati in una chat jihadista su Telegram. Una registrazione della conversazione è stata riprodotta presso il tribunale penale di Old Bailey dove Abu è sotto processo per presunti piani terroristici.

La trascrizione dell’incontro, citata dall’Independent, ha rivelato che Abu si è lamentato anche contro la condanna a vita comminata all’agitatore pro ISIS Husnain Rashid nel 2018 per una serie di reati legati al terrorismo.

Secondo l’Independent, Abu ha affermato che l’uomo «è stato condannato a 28 anni di prigione» per aver pianificato un «attacco al principe George», 7 anni.

Abu ha detto: «Stanno cercando di capire come prendere di mira il bambino e il resto della famiglia reale. Sai qual era il suo piano? Mettere del veleno nei gelati al più vicino Sainsbury’s, dove i reali si recano spesso».

L’ufficiale sotto copertura gli ha risposto che il piano era «un po ‘ambizioso».

Abu è stato arrestato il 9 luglio dopo essere stato accusato di aver pianificato attacchi terroristici. Abu ha cercato di persuaderlo a contrabbandare armi nel Regno Unito e ha discusso la sua intenzione di prendere di mira un imam sciita nel Buckinghamshire. Il giorno successivo alla conversazione, il 27enne ha acquistato una spada in stile gladiatore, due passamontagna, un cappello da combattimento e un giubbotto.

Abu, che è attualmente sotto processo, ha negato di avere preparato atti terroristici.

LEGGI ANCHE: Ebrei e musulmani pregano insieme contro il coronavirus.