Tassista abusivo violenta cliente 20enne

violenza sessuale

Un tassista abusivo di 61 anni, di origine egiziana, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di avere violentato una cliente di 20 anni, dopo averla caricata davanti a un noto locale di Milano.

Lo stupro è avvenuto nella notte del 16 giugno scorso.

Come si apprende da Ansa.it, la giovane ha raccontato di avere trascorso la serata insieme ad alcuni amici e di essere, poi, salita sul taxi abusivo per tornare a casa.

La 20enne, però, dopo essersi risvegliata, si è accorta che l’uomo ha abusato di lei, approfittando della sua ubriachezza.

La misura cautelare è stata emessa su richiesta del procuratore aggiunto Maria Letizia Manella e del pm Gianluca Prisco.