Tassista romano abusa di due clienti, ora è agli arresti domiciliari

Le vittime: una ragazza statunitense e una italiana

Photo by Peter Kasprzyk on Unsplash

A Roma è stato arrestato un tassista di 46 anni, accusato di violenza sessuale su due clienti. Gli abusi sarebbero avvenuti ad aprile 2017 e nel gennaio scorso nei confronti di una ragazza statunitense e di una italiana.

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata eseguita dai Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario ed emessa dal Gip di Roma, su richiesta della Procura.

Stando a quanto ricostruito dai militari, nel primo episodio il tassista, dopo aver prelevato una 20enne americana ed averla fatta accomodare nel sedile posteriore dell’auto, avrebbe abusato di lei. L’avrebbe palpeggiata ma non è riuscito ad andare oltre grazie alla forte opposizione della giovane

Nel secondo episodio, il tassista avrebbe  abusato di una 34enne romana dopo averla accompagnata a casa mentre lei era completamente incosciente a causa dell’eccessivo consumo di bevande alcoliche. Poi, il giorno dopo  avrebbe contattato la vittima con l’intento di rivederla, informandola che i due avevano avuto un rapporto sessuale la sera precedente.

LEGGI ANCHE: Genitori tornano a casa in taxi dall’ospedale e dimenticano il bambino