Tenta di rubare in una casa ma dimentica il cellulare: arrestato

È successo a Mascalucia, in provincia di Catania.

A Bologna un carabiniere è stato sorpreso mentre rubava in un negozio

Il 22 marzo scorso, con un complice e con la sua auto, un ladre si era diretto a Mascalucia, comune della provincia di Catania, per compiere un furto in un’abitazione.

Lì, però, il criminale ha dovuto fare i conti con il padrone di casa, avvertito con un SMS dell’introduzione e, dopo una collutazione durante la quale il complice era riuscito a fuggire, era scappato a piedi per le campagne.

Come si apprende dall’Ansa, però, il ladro aveva dimenticato in auto il cellulare che, sotto gli occhi dei Carabinieri, avvertiti dalla vittima, aveva cominciato a squillare, mostrando così la foto che lo ritraeva insieme alla sua famiglia.

I militari così – coordinati dai magistrati della Procura della Repubblica di Catania – sono risaliti a un 38enne di Belpasso di nome Luca Raimondo.

Il ladro, pertanto, è stato arrestato e condotto in carcere per rapina aggravata in concorso, emessa dal Gip del Tribunale di Catania.

Leggi anche: Rapine, tentati omicidi, furti… come in GTA: 6 arresti.

Seguici anche su Google News: