Tenta di uccidere la moglie con la pistola, i figli la salvano

Tragedia familiare a Martorano, frazione del comune di Parma.

Un uomo ha sparato al volto alla moglie con una pistola, detenuta illegalmente.

Dopo lo sparo, i figli sono intervenuti e lo hanno disarmato, evitando così che potesse farlo di nuovo.

Successivamente, l’uomo – agricoltore di 66 anni, di origine sarda ma da 15 anni residente a Parma – ha provato a uccidersi, lanciandosi dal secondo piano di casa, non prima aver ingerito del liquido detergente.

Dopo pochi minuti sul posto è intervenuto il personale del 118 che ha trasferito la donna in ospedale, così come il marito.

Il tentativo di femminicidio, stando alle prime immagini, sarebbe avvenuto dopo una lite tra i due coniugi. Il proiettile sparato dall’arma ha colpito di striscio la donna ed è stato fondamentale l’intervento dei figli, senza il quale molto probabilmente la madre sarebbe morta.

La donna, infatti, non è in pericolo di vita, al contrario dell’uomo, ricoverato in Rianimazione.