Tenta violenza sessuale su 11enne, fermato tunisino a Palermo

polizia

Un tunisino di 26 anni, Aidi Mourad, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per atti sessuali su minore.

Il provvedimento, eseguito dalla polizia di Stato, è stato disposto dal Pm del Tribunale di Palermo.

La vicenda – come si apprende dall’AGI – risale a qualche giorno fa, quando una coppia di stranieri ha denunciato la scomparsa della figlia undicenne.

Mentre la ricerca della bambina continuava, questa ha fatto ritorno a casa; dopo le prime resistenze ha confidato a un parente di essere stata violentata da un giovane di sua conoscenza.

La bambina ha, poi, raccontato ai poliziotti che, poche ore prima, un tunisino, parcheggiatore abusivo presso un supermercato cittadino, l’aveva condotta presso i vagoni in sosta della stazione di Brancaccio e lì avrebbe tentato di abusare di lei.

Il 26enne in altre occasioni aveva tentato di baciarla contro la sua volontà.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Palermo, hanno permesso di risalire al giovane e il fermo è avvenuto dopo una rocambolesca e pericolosa fuga sopra i vagoni dei treni nel deposito di Brancaccio.

A bloccarlo i ‘Falchi’ della Squadra Mobile.

Il giovane irregolare sul territorio nazionale è stato rinchiuso al Pagliarelli.