Terremoto al confine tra Montenegro e Albania: magnitudo 5.2

Un violento terremoto è stato registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in Montenegro.

La magnitudo è stata di 5.2, la profondità di 10,1 chilometri e la durata di 95 secondi.

La scossa è avvenuta alle 11.46.

L’epicentro del sisma è stato individuato nel Sud del Montenegro, al confine con l’Albania, in una zona montuosa ricoperta dalla neve.

Si segnalano crolli sia in Montenegro che in Albania.

Fortunatamente, la zona colpita dal sisma non è molto popolata ma si teme che ci possano essere stati gravi conseguenze in qualche villaggio.

La scossa è stata avvertita in tutti i Balcani: oltre che in Macedonia, anche in Serbia, Bosnia, Kosovo e Macedonia.

Il sisma è stato percepito anche in Puglia, in particolare a Brindisi, Nardo, Martina Franca, Trani, Putignano e Otranto.