Terremoto al largo delle Eolie: magnitudo 3.2 e 3.6

Due scosse di terremoto sono state registrate oggi pomeriggio, mercoledì 9 gennaio, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) al largo delle Isole Eolie, in Sicilia.

La prima è avvenuta alle 15.43, magnitudo 3.2, dalla durata di 28 secondi. La profondità è stata di 20,2 chilometri.

La seconda alle 16.58, magnitudo 3.6, dalla durata di 38 secondi.

Alle 15.42, invece, una scossa di magnitudo 2.6, durata 21 secondi, è stata registrata nella costa siciliana nord-orientale, in mare, al largo della provincia messinese.

Le scosse sono state avvertite nelle Isole Eolie, in particolare ad Alicudi e Filicudi.

Non si registrano fortunatamente danni a persone o cose ma solo paura per gli abitanti di queste zone.

A proposito di terremoti, è di oggi la notizia della scoperta dei sismologi italiani sulla presenza di magma sotto l’Appennino Meridionale, nell’area del Sannio Matese, che potrebbe provocare sismi di magnitudo più alto rispetto a quelli avvenuti nella zona. Per approfondire, clicca qui.