Terremoto in provincia dell’Aquila: magnitudo 4.4

La scossa è stata avvertita anche a Roma.

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.4 è stata registrata all’Aquila e avvertita anche a Roma. In particolare la zona tra l’Abruzzo e il Lazio meridionale.

Subito dopo la scossa la popolazione ad Avezzano e in alcuni paesi della Marsica si è riversata in strada. Al momento non sono segnalati danni a persone o cose.

La scossa, avvenuta alle 18.35, è stata avvertita nettamente anche a Chieti.

L’epicentro è stato individuato a Balsorano, comune di 3.400 abitanti, a una profondità di 14 chilometri. Altri comuni vicini all’epicentro sono Sora e Pescosolido.

Paura a Roma dove la scossa di terremoto è stata avvertita distintamente in diverse zone della città. Decine le chiamate arrivate in pochi minuti al numero unico di emergenza 112. Secondo quanto si è appreso, sono circa 50 finora da parte di cittadini spaventati. Al momento non vengono segnalati feriti o danni nella Capitale. Le chiamate stanno arrivando principalmente dal quadrante est. Il sisma è stato avvertito anche a Rieti e nel Frusinate.

Intanto, nessuna richiesta di intervento, ma solo richieste di informazioni, per ora, da parte di cittadini delle province di Frosinone e L’Aquila, ai vigili del fuoco dopo la scossa di magnitudo 4.4 avvertita nella Marsica. Verifiche sono in corso da parte della Protezione civile.

Il Comune di Balsorano è stato già interessato a una serie di scosse questa mattina che hanno portato il primo cittadino a chiudere le scuole. Il sindaco ha affermato a Sky Tg 24 che, al momento, non si segnalano danni a persone o cose.

Notizia in aggiornamento.