Terremoto in provincia di Catanzaro: magnitudo 4.0, scuole evacuate e treni fermi

L’epicentro è stato localizzato a Caraffa di Catanzaro.

terremoto

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 si è verificata alle 8.11 nel territorio di Catanzaro.

L’epicentro è stato localizzata a Caraffa di Catanzaro, un centro a pochi chilometri dal capoluogo. La profondità della scossa è stata di 27 chilometri.

Non risultano, al momento, feriti o danni ma gli istituti scolastici, a titolo cautelativo, sono stati fatti evacuare anche perché la scossa ha suscitato molta paura.

La sala Situazione Italia della Protezione Civile è in contatto con le strutture sul territorio.

Il terremoto è stato avvertito in maniera netta in tutta la provincia di Catanzaro, ma anche in quella di Cosenza. Proprio a Catanzaro, distante solo 11 chilometri dall’epicentro, si sono vissuti momenti di preoccupazione, con la gente che si è riversata in strada.

Numerose telefonate stanno giungendo alla sala operativa dei vigili del fuoco di Catanzaro ma soprattutto per avere notizie e rassicurazioni.

Il traffico ferroviario è sospeso, in via precauzionale, per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura da parte dei tecnici di Rete ferroviaria italiana (gruppo FS Italiane).

Gli accertamenti riguardano le linee Lamezia Terme Centrale – Catanzaro Lido, dove è sospeso nell’intera tratta; Crotone – Roccella, dove il traffico è sospeso nella tratta Simeri – Soverato; Paola – Rosarno, con stop solo fra Nocera e Vivo Valentia. In corso, informa Rfi, la riprogrammazione dell’offerta commerciale.

Leggi anche: Cosa fare in caso di terremoto? Ecco alcuni consigli salva-vita.

Da SaluteLab: 7 modi per prevenire i dolorosi crampi notturni.