Terremoto in Iran, magnitudo 6.0. Il funzionario: “Distruzione in diversi villaggi”

Una forte scossa di terremoto ha colpito l’Iran nella notte tra giovedì e venerdì.

Il sisma ha avuto una magnitudo di 6.0 e l’epicentro è avvenuto a 50 chilometri a est della città di Kerman, a circa 1000 dalla capitale Teheran.

La città di Kerman conta 800mila abitanti.

A causa della scossa, le linee telefoniche non funzionano.

Un funzionario statale, alla TV iraniana, ha affermato che “per il momento, non sono state segnalate morti ma c’è stata distruzione in diversi villaggi“.

Secondo l’agenzia Meher i feriti accertati sarebbero 38, mentre secondo lo United States Geological Survey (USGS), un sisma con una profondità così ridotta che colpisce un’area con una bassa densità di popolazione potrebbe causare perdite “limitate“.

La scossa è avvenuta alle 6.32 ora locale, ovvero 3.32 in Italia.

La stessa area, a metà dell’ottobre scorso, è stata colpita da un sisma di magnitudo 5.2, non causando vittime.

Il 12 novembre scorso, invece, un terremoto di magnitudo 7.2 ha colpito il confine nord tra Iran e Iraq, causando almeno 530 morti.

A distanza di alcuni minuti, alle 3.50 in Italia, un terremoto si è registrato nella costa Nord Est della Papua Nuova Guinea.