Terremoto Ischia, ministro consegna medaglia al piccolo Ciro

È solo una medaglia ricordo che ho messo personalmente a Ciro per testimoniare che tutta l’Italia lo ha guardato“.

Così il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, al termine della visita all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno (Ischia) dove ha incontrato Ciro, uno dei tre fratellini rimasti sotto le macerie della casa crollata per molto tempo.

Ho portato anche un orsetto a lui e al fratellino più piccolo, Matthias, e altri gadget delle forze armate“, ha affermato il ministro.

Ciro era consapevole di aver vissuto un momento molto importante per la sua famiglia e dopo aver avuto tanta forza si è anche mostrato preoccupato per il suo piede, ha voglia di ricominciare a camminare, ha dimostrato grande carattere, grande cuore“, ha raccontato il ministro.

La Pinotti ha anche fatto visita alla mamma della piccola Anna, nata con parto cesareo alle 2 di notte, a poche ore dalla scossa di terremoto di lunedì sera. “Mi sono complimentata con i sanitari per il lavoro fatto in piena emergenza, per il segno di vita dopo un momento di tragedia. Un bel segno di ritorno alla vita“, ha concluso il ministro che poi ha lasciato l’ospedale Rizzoli.

C’e’ stato un evento sismico ma Ischia è un’isola che continua a funzionare, dove continuano ad esserci turisti, dove si può venire e soggiornare“, ha detto infine la Pinotti: “C’è stata una tragedia in quel luogo, contenuta ma sempre una tragedia ma ora la situazione è sotto controllo“.