Tre scosse di terremoto nel mare al largo della Sicilia

Tre scosse di terremoto nel giro di un’ora sono state registrate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in Sicilia.

La prima è avvenuta alle 12.18 nell’area della costa ragusana. La magnitudo è stata di 3.5, la profondità di 10 chilometri e la durata di 40 secondi.

La seconda scossa è avvenuta alle 12.52, stavolta nel Canale di Sicilia meridionale. La magnitudo è stata di 3.6, la profondità di 10.7 chilometri e la durata di 40 secondi.

Il tezo terremoto è successo alle 13.17, di nuovo nella costa ragusana. La magnitudo è stata di 2.5, la profondità di 10 chilometri e la durata di 21 secondi.

Le scosse sono state avvertite dalla popolazione, come riporta il Corriere Adriatico.

Nella giornata di ieri altre due scosse in Sicilia, ma in provincia di Messina: l’una di magnitudo 2.6 e l’altra di 3.1, percepite dalla popolazione.

A causa della bassa profondità, il terremoto è stato avvertito chiaramente dalla popolazione: a Sant’Agata di Militello, come a Capo d’Orlando e nella più lontana Patti.