Terremoto nell’Egeo, mini tsunami si abbatte sulle coste della Turchia

Un terremoto di magnitudo 6.7 è stato registrato oggi alle 12.50

Un terremoto di magnitudo 6.7 è stato registrato oggi alle 12.50 (ora italiana) al largo dell’isola greca di Samos, nel mar Egeo, investendo anche la costa turca, in particolare la provincia occidentale turca di Smirne.

«Siamo accanto ai nostri cittadini colpiti dal terremoto con tutti i mezzi del nostro stato. Abbiamo avviato le necessarie attività nella regione con tutte le istituzioni e i ministeri interessati», ha scritto su Twitter il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Almeno sei edifici sono stati distrutti nelle città turche di Izmir, Bornova e Bayrakli, come ha fatto sapere su Twitter il ministro degli Interni turco, Suleyman Soylu. Al momento non sono state segnalati decessi ma «le nostre squadre continuano i loro screening e gli interventi sul campo», ha aggiunto il ministro turco.

Tuttavia, ci sono persone intrappolate sotto le macerie di cinque edifici crollati a Smirne. Lo ha riferito il ministero dell’Ambiente turco, riporta l’agenzia Anadolu.

Le scosse sono state avvertite anche in altre province occidentali come Usak, Denizli, Manisa, Balikesir, Aydin e Mugla, dove gli edifici hanno subito lievi danni.

La scossa è stata sentita anche ad Atene, in Grecia, e a Istanbul. Inoltre, un mini-tsunami con onde di circa un metro ha colpito la provincia costiera turca di Smirne. Lo riferiscono le tv locali mostrando le immagini dell’acqua che ha invaso le strade del distretto di Seferhisar, travolgendo negozi e abitazioni.

VIDEO: