Terremoto vicino l’isola di Creta, in Grecia: magnitudo 6.0

Non si segnalano feriti o danni.

Dopo i terremoti di ieri in Albania e Bosnia, una scossa sismica di magnitudo 6.0 gradi della scala Richter è stata registrata vicino all’isola di Creta, in Grecia. Lo ha riferito Us Geological Survey, agenzia governativa degli Stati Uniti d’America che si occupa anche di fenomeni sismici.

La scossa è stata registrata alle 9.23 di questa mattina 74 chilometri a nordovest della città di Hania ad una profondità di 56 chilometri. Non si segnalano feriti o danni, riporta Ekhatimerini, precisando che un certo numero di edifici è stato evacuato. La scossa è stata avvertita nel Peloponneso e in Attica.

Parlando con i media greci il sismologo Efthymios Lekkas ha detto che il sisma non è, comunque, in relazione con quelli che ieri sono stati registrati in Albania e Bosnia.

LEGGI ANCHE: Terremoto in Bosnia Herzegovina: magnitudo 5.4.

Intanto, è salito a 24 morti e circa 650 feriti il bilancio provvisorio del violento sisma che ha colpito l’Albania nella notte di ieri. Lo ha riferito BalkanWeb, spiegando che il numero delle vittime potrebbe ulteriormente salire.

Molte persone, infatti, si troverebbero ancora sotto le macerie degli edifici crollati e le squadre di soccorso sono sempre impegnate nel tentativo di portare in salvo i dispersi sopravvissuti.

Nel frattempo, centinaia di tende sono state montate nei punti più sicuri delle città colpite per ospitare gli sfollati.

Il più grande punto di raccolta è a Thumane, epicentro del sisma, dove sono state erette 200 tende“. Proprio in questa città è giunto ieri in visita il presidente della Repubblica, Ilir Meta, che ha ringraziato le squadre di salvataggio provenienti da alcuni Paesi amici dell’Albania, il Kosovo, la Grecia e l’Italia.

LEGGI ANCHE: Cosa fare e cosa non fare in caso di terremoto.