Terrore a Barcellona. Un italiano tra le vittime

C’è anche un italiano tra le tredici vittime dell’attentato che ieri pomeriggio ha scosso Barcellona e tutto il mondo.

Si tratta di Bruno Gulotta, 35 anni, originario di Legnano (Milano), padre di due figli: Alessandro di 6 anni e Aria di 6 mesi.

Si trovava in vacanza con la moglie Martina e i due figli.

Bruno Gulotta
Bruno Gulotta

OPERAZIONE ANTITERRORISMO A CAMBRILS

A 100 chilometri a sud di Barcellona ieri notte sono stati uccisi 5 terroristi che indossavano cinture esplosive e avevano investito 6 persone, rimaste ferite.

Ferito anche un poliziotto.

L’attacco di Cambrils è collegato con quello di Barcellona e con l’esplosione di mercoledì notte ad Alcanar, dov’è morta una persona, ha affermato il capo della polizia catalana, Trapero e lo ha confermato anche il ministro degli interni della Catalogna, Forn.

Ricercate 4 persone legate all’organizzazione logistica degli attentati.

ARRESTATA UNA TERZA PERSONA

Arrestata nella città di Rispoll una terza persona. Lo hanno reso noto il Ministro dell’Interno della Catalogna e la polizia locale.

Nella notte sono state, poi, arrestate due persone: un cittadino marocchino e uno originario dell’enclave spagnola di Melilla.

Le autorità ritengono che negli attacchi siano coinvolte almeno otto persone.